Line-o-Type

LYNE -O- TYPE

Line-o-Type

Composizione Fusione e Diffusione dell’Arte. Recensioni, interviste, curiosità. Un giornale d’Arte a 360°, in tutte le sue forme ed espressioni.

“Lineotype, macchina tipografica installata per la prima volta nel 1886 al New York Tribune, permetteva contestualmente di comporre, fondere e distribuire la famosa pagina di piombo utilizzata per la stampa fino agli inizi degli anni ottanta, poi sostituita dalla composizione a freddo”. È stato presentato ieri, presso la Cioccolateria Bramo di Tommaso Perrucci, il nuovo progetto regionale Line O Type.

Il quotidiano nato dall’idea geniale di Saverio Fiore che affiancatosi a tanti validi collaboratori, amanti dell’arte e di tutte le sue forme, la racconteranno in varie sfaccettature e con lo spirito critico che li contraddistingue.

La redazione si occuperà delle svariate forme d’arte tra cui pittura, scultura, musica, grafica, video art, performing art, teatro, danza, cinema, design, letteratura, architettura, fotografia, archeologia e di tanto altro.

La rivista vedrà all’interno della sua redazione, anche la collaborazione con scuole superiori, accademie e musei.

“Non abbiamo inventato nulla di nuovo, abbiamo guardato indietro e pensato che, forse, la gente potrebbe tornare a gustare il profumo del giornale che nel tempo è stato oggetto di aggregazione. Da sempre il binomio al bar era caffè e giornale. La rivista patinata è per gli addetti ai lavori, il giornale è del popolo. Nella nostra società l’arte diventa sempre più un prodotto marginale, il cosiddetto arte-business è diventata una lapide sulla tomba delle arti.”
Questo è lo spirito che porta alla nascita di Line O Type secondo Saverio Fiore.

Alla presentazione di questo progetto erano presenti insieme alla preside Giuliana Colucci, i ragazzi del ” Sacro cuore” di Cerignola che hanno colto questo momento come formazione artistica non perdendo la speranza per la loro carriera lavorativa. Il progetto pur ispirandosi graficamente ad un quotidiano, nasce come periodico. La scommessa delle 15.000 copie distribuite nelle prime edizioni in free press che distribuite tra le città di Bari, Capurso, Conversano, Corato, Giovinazzo, Molfetta, Monopoli, Noicattaro, Cerignola, Lucera, Orta Nova, Troia, Ascoli Satriano e Orsara di Puglia, è ambiziosa, ma non impossibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *