Line-o-Type

Gianni Ciardo e Franco Ferrante in scena in Vallisa con lo spettacolo «Novecento» di A. Baricco

Al via ARTEFATTA, la rassegna di Gianni Ciardo in Vallisa con una prima assoluta.

Dal 19 al 24 novembre e dal 17 al 22 dicembre in scena lo spettacolo NOVECENTO di Alessandro Baricco.

Assieme a Gianni Ciardo, che interpreterà Novecento, ci sarà Franco Ferrante nei panni di un inconsueto, quanto curioso portiere di un misterioso luogo in cui Novecento giungerà ed in cui inizierà a raccontare la propria fantastica ed affascinante vita sulla nave Virginian.

“Novecento” è un testo che ha sempre stregato l’attore barese e che è giunto a maturazione soltanto nell’ultimo scorcio di quest’anno, soprattutto dopo aver incontrato Alessandro Baricco a settembre.

Racconto creato nelle intenzioni dell’autore per il teatro e scritto per Eugenio Allegri, Novecento torna dunque a prendere corpo su un palco, per far rivivere l’emozionante racconto del personaggio vissuto fra la prima e la seconda guerra mondiale e ritrovato, ancora bambino, da un marinaio di una nave, luogo metafora di un mondo incontaminato ed affascinante, che il personaggio decifra attraverso il potere della musica, sapendo suonare il pianoforte senza neppure sapere come.

Un po’ come è accaduto allo stesso Gianni Ciardo che ha dichiarato candidamente: “so suonare il piano e la chitarra, ma non saprò mai cosa vogliano dire tutte quelle piccole macchie scure su un foglio che chiamano spartito”.

View this post on Instagram

Gianni Ciardo sognava da anni di fare "Novecento". Ogni volta che saliva su quella “nave”, vi scendeva un attimo dopo, per timore di non farcela o forse per il mal di mare! Questa estate ci ha pensato e ripensato ed ha deciso di fare "Novecento" . E quando ha incontrato Alessandro Baricco, l’autore torinese gli ha chiesto: “ma tu stai pensando di fare Novecento o hai deciso di fare Novecento?” E Gianni ha risposto: “No, io ho deciso di fare Novecento. E tu che mi dici?” E Baricco: “Allora fallo!” E quella sera, Gianni è salito sul Virginian. Salirete anche voi? _ _ _ 🎟 Partita la campagna abbonamenti: scegli il giorno che vuoi dal martedì alla domenica per venire in Vallisa. ⏰ Orari spettacoli: dal martedì al sabato: ore 21.00. festivi e domeniche: ore 19.00. Programma e date sul sito www.vallisa.it ☎ Telefono: 3917951137 (dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17:00 alle ore 20:00) _ _ _ #barivecchia #retecritica #dettaglidibari #bariview #loves_bari #vivobari #italian_places #ig_italy #volgoitalia #puglia #igerpuglia #weareinpuglia #visitpuglia #vivopuglia #pugliabella #loves_puglia #teatro #apulia #adayinpuglia #loves_united_apulia #teatro #theatre #inscena #noiamiamoilteatro #attore #actor #cultura

A post shared by Vallisa Cultura Onlus (@vallisaculturaonlus) on

LA SINOSSI

“Novecento”: Presunzione? Concorrenza? No. Teatro. Per teatro si intende comunicazione, rapporto, finzione nella finzione, per chi lo sa fare.

Novecento, oltre ad essere un periodo, è anche un nome. Il nome di uno vissuto nella vita che gli è stata regalata da un essere Supremo. Novecento se ne è appropriato, facendo della vita una ricchezza. Una vita intera vissuta su un transatlantico, come fosse un mondo intero. L’unico capitale di quella ricchezza era per Novecento, la padronanza di 88 tasti di pianoforte, fra bianchi e neri, senza distinzione di razze. Novecento e i suoi tasti di pianoforte non scesero mai da quella nave, tanto da viaggiare insieme per un’altra vita. Chiediamo il perché? No, non tocchiamo questo tasto!

ORARI:
dal martedì al sabato: ore 21.00.
festivi e domeniche: ore 19.00.

Per info prenotazioni chiamare al 3917951137 (dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17:00 alle ore 20:00).

Tesseramento TURNO A (dal martedì al giovedì) euro 40,00.
Tesseramento TURNO B (festivi, i venerdì, sabato e domenica) euro 60,00.
Biglietto singolo (dal martedì al giovedì) euro 12,00.
Biglietto singolo (festivi, venerdì, sabato e domenica) euro 16,00.

View this post on Instagram

Aspettando 𝐍𝐨𝐯𝐞𝐜𝐞𝐧𝐭𝐨… Ci prepariamo al debutto in Vallisa: noi non vediamo l'ora, e voi? Gianni Ciardo in "Novecento" di Baricco | con Franco Ferrante 📍 in scena in Vallisa dal 19 al 24 novembre e dal 17 al 22 dicembre 🎟 Partita la campagna abbonamenti: scegli il giorno che vuoi dal martedì alla domenica per venire in Vallisa. ⏰ Orari spettacoli: dal martedì al sabato: ore 21.00. festivi e domeniche: ore 19.00. Programma e date sul sito www.vallisa.it ☎ Telefono: 3917951137 (dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17:00 alle ore 20:00) _ _ _ #barivecchia #retecritica #dettaglidibari #bariview #loves_bari #vivobari #italian_places #ig_italy #volgoitalia #puglia #igerpuglia #weareinpuglia #visitpuglia #vivopuglia #pugliabella #loves_puglia #teatro #apulia #adayinpuglia #loves_united_apulia #teatro #theatre #inscena #noiamiamoilteatro #attore #actor #cultura

A post shared by Vallisa Cultura Onlus (@vallisaculturaonlus) on

 

ARTEFATTA, LA RASSEGNA DI GIANNI CIARDO IN VALLISA

Si chiama “Artefatta” in un curioso ed ironico gioco di rimandi linguistici, all’Arte che si fa e che se fatta ad Arte, non potrà che far bene all’Arte stessa. Sette lavori in cartellone, rivisitati in funzione delle esigenze sceniche del luogo che ospiterà la stagione, con molte giornate per ognuno, dal martedì alla domenica, così da dare agli spettatori ampia possibilità di scegliere per non perderne neppure uno.

Tre prime assolute come “Novecento”, vecchio sogno nel cassetto di Gianni Ciardo, “Verosimile”, tratto dal libro che uscirà a dicembre e la “Voce umana” in una interessante doppia versione, assieme a grandi classici cui Ciardo è affezionato come “Italo” e “Sdramma”, ma anche lavori che hanno costantemente divertito il pubblico dello scorso anno, come “Ricordo al futuro”.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *